Betbets

Betbets! Betbets è news sulle scommesse, a portata di click

Author Archive

Posted by elisa On gennaio - 1 - 2013

liga stadio realLiga – Il Real Madrid non farà un passo falso quando si costruirà il nuovo Santiago Bernabeu. Tanto che Florentino Perez, che ha ritardato la data della presentazione delle proposte, ha chiesto a tutti i candidati di ripresentare il nuovo progetto entro il 30 aprile.

I nuovi requisiti del nuovo impianto che dovranno soddisfare la dirigenza saranno tre.

La prima è la capacità. La nuova arena dovrà aumentare la sua capienza di 5.000 – 10.000 spettatori.

Il secondo è il famoso tetto retrattile. Il tetto, a differenza di altri progetti,  può essere aperto chiuso in soli 20 minuti.

Saranno, poi, eliminati gli schermi esistenti e ne sarà installato uno solo che riesca ad essere visibile a 360 gradi da tutti gli spettatori, e ci saranno novità anche per quanto riguarda la sistemazione dei cartelloni pubblicitari.

Non è chiara la strada attraverso la quale il club di Madrid deciderà di ammortizzare questi costi. Sicuramente sarà inserito all’interno un centro commerciale. Il costo dello stadio sarà compreso in un range tra i 200 e i 250 milioni di euro, ma l’idea è quella di ammortizzare in cinque anni grazie allo sfruttamento commerciale di nuovi spazi e alla futura area VIP, molto più lussuosa ed esclusiva rispetto ad oggi.

Posted by elisa On dicembre - 31 - 2012

ciclismo, armstrongCiclismo – ‘The Sunday Times’ farà causa al ciclista statunitense Lance Armstrong per un milione di sterline (1.23 milioni di euro) in seguito all’istanza che l’atleta americano aveva presentato contro il quotidiano britannico per diffamazione nel 2004.

Armstrong, che nel mese di ottobre è stato spogliato dei suoi sette titoli del Tour de France tra il 1999 e il 2005, ha ricevuto £ 300.000 dal Sunday Times come risarcimento dopo che il giornale aveva sollevato dubbi (a questo punto legittimi) circa il successo dello statunitense dopo aver recuperato dalla malattia che aveva avuto in passato.

“E’ chiaro che l’accusa non aveva fondamento ed era fraudolenta. Le vostre insinuazioni sul suo essere pulito e non dopato erano deliberatamente false,” dice la lettera agli avvocati di Armstrong pubblicata sul quotidiano. Il Sunday Times chiede la restituzione di 300.000 sterline più interessi e spese maturati nel difendere la causa, che si è chiusa nel 2006.

Un rapporto dell’Agenzia Anti-Doping (Usada) pubblicato nel mese di ottobre ha confermato che il ciclista in pensione è stato coinvolto nel “programma di doping più sofisticato, professionale e di successo che lo sport abbia mai visto”.

Armstrong ha sempre negato di aver preso sostanze dopanti, ma ha scelto di non ricorrere in appello contro le accuse formulate dall’Usada.

Posted by elisa On dicembre - 30 - 2012

antonio conteSerie A – La prossima estate potrebbero verificarsi clamorosi avvicendamenti sulle panchine delle squadre europee. Sembra che il Real Madrid abbia preso di mira Antonio Conte, l’attuale allenatore della Juventus.

L’allenatore del Real Madrid potrebbe finire in Premier League presumibilmente, come Guardiola, che presuppone che i tre grandi correnti  inglesi (United, City e Chelsea) cambino allenatore. Pep Guardiola è il favorito per allenare il City e prende corpo la possibilità che Benitez resti al Chelsea.

Nel caso in cui la panchina del Bernabeu fosse vacante, sembra che la dirigenza dei Blancos voglia iniziare un progetto da affidare ad Antonio Conte che l’anno scorso ha portato òa Vecchia Signora alla conquista del primo scudetto dopo otto anni di assenza dal vertice della classifica.

Dopo una stagione di successo, Conte è stato coinvolto in uno scandalo di partite truccate in Italia. Anche se le accuse erano relative al periodo in cui sedeva sulla panchina del Siena, le autorità italiane lo hanno squalificato per dieci mesi (pena poi ridotti a quattro mesi), situazione che ha causato gravi danni alla sua immagine, ma che non ne ha compromesso la carriera.

Posted by elisa On dicembre - 29 - 2012

tennis djokovicTennis – Novak Djokovic ha difeso con successo il titolo al torneo esibizione di Abu Dhabi, dopo aver battuto lo spagnolo Nicolas Almagro in finale 6-7 (4), 6-3, 6-4. Il numero uno del mondo ha vinto un assegno di 250.000 dollari dopo più di due ore e mezza per andare rapidamente a Perth (Australia), dove debutta lunedì con la sua nazionale, insieme a Ana Ivanovic, contro l’Italia alla Hopman Cup.

Almagro, che ha sostituito il suo connazionale Rafael Nadal, ha messo in campo una dura resistenza in finale. Anche se lo spagnolo ha avuto la sua occasione nel terzo set con due punti in break salendo sul 4-2, è stato Djokovic che ha vinto la finale con la vittoria del decimo gioco.

“Ho giocato una grande partita ieri, molto meglio di oggi, ma Djokovic è il numero uno al mondo”. ha detto Almagro, che è tornato in Spagna in poche ore per trascorrere il Capodanno nella sua terra. Qualche ora prima, si è giocata la finale per il terzo e quarto posto vinta dallo spagnolo David Ferrer che ha battuto il serbo Janko Tipsarevic 7-6 (4), 6-2.

Posted by elisa On dicembre - 22 - 2012

wiggins storia ciclismoCiclismo – Il vincitore del Tour de France 2012, il britannico Bradley Wiggins (Sky), ha dichiarato il suo obiettivo per la nuova stagione ciclistica: nel 2013 nel suo mirino c’è il ritorno in maglia da gialla da associare, questa volta, alla vittoria del Giro d’Italia. Sono davvero in pochi ad essere riusciti a mettere a segno questa straordinaria doppietta

“Ho sempre voluto vincere un secondo tour. L’anno prossimo voglio provare a difendere il titolo e voglio anche provare a vincere di nuovo e  insieme a vincere anche il Giro d’Italia, e poi dopo nuovamente il Tour de France. La gente dice che non si può fare, quindi noi cercheremo di smentirli raggiungendo questo grandioso traguardo”, ha spiegato Wiggins in un’intervista sul  quotidiano inglese ‘The Guardian’.

Il ciclista britannico, che la scorsa domenica ha ricevuto il premio di ‘Sports Personality of the Year’ della BBC, vuole entrare nella storia del suo sport riuscendo a fare quello che in passato è magistralmente riuscito a Marco Pantani nel 1998 e anche in precedenza allo spagnolo Miguel Indurain nel 1992 e 1993.

L’impresa certamente non sarà facile, arrivare in forma perfetta ad entrambi gli appuntamenti è una cosa molto difficile e inoltre la concorrenza sarà sicuramente molto agguerrita.

Posted by elisa On dicembre - 21 - 2012

Basket: Gasol guaritoBasket – Il fastidio alle ginocchia ha costretto Pau Gasol a fermarsi. Il campione dei Lakers potrebbe tornare a giocare domani contro Golden State Warriors. Dopo qualche giorno anche Nash tornerà in campo.

Senza Pau i Lakers non sono andati meglio di quando lo spagnolo era in campo: lo score di due vittorie e cinque sconfitte è uno dei grandi argomenti per pensare che Gasol non fosse il colpevole della crisi del gioco dei Lakers.

Il Los Angeles Times suggerisce che Pau giocherà il prossimo 22 dicembre contro Golden State Warriors: “Mi sento meglio, ma non vogliamo affrettare i tempi,ma spero comunque di tornare presto. Andiamo avanti passo dopo passo e non vogliamo pregiudicare il recupero completo anche se non voglio essere fuori causa più a lungo di quanto realmente ci sia bisogno”, ha spiegato.

Anche l’infortunio di Nash sembra essere stato superato e il playmaker dovrebbe poter tornare a calcare il campo da gioco pochi giorni dopo Gasol, probabilmente nel giorno di Natale.

Se il ritorno della coppia non risolverà la situazione, potrebbero continuare a circolare con insistenza nuove voci circa il futuro di Pau.

Ci vorrà del tempo per capire se il ritorno delle due stelle infortunate potrà davvero risolvere la situazione dei Lakers, cosa che ovviamente si augurano tutti i tifosi.

Posted by elisa On dicembre - 20 - 2012

liga: il barcellona rinnovaLiga – Il Barcellona ha finalmente chiuso tre dei rinnovi più attesi dai tifosi del Barca: la squadra catalana ha rinnovato i contratti di Lionel Messi, Xavi Hernandez e Carles Puyol. Come annunciato dal club, l’argentino firmerà un contratto che lo terrà legato al club fino al 2018, mentre Xavi e Puyol hanno prolungato il proprio contratto fino al 2016.

Il Barcellona ha decisamente accelerato i negoziati e l’accordo con Messi è arrivato anche prima del previsto. Il club catalano aveva programmato di annunciare la novità dopo Natale, ma le trattative sono andate più velocemente di quanto si aspettassero in casa blaugrana.

Come già riportato negli ultimi mesi, il Barça ha dovuto lavorare un bel po’ per chiudere le trattative per il rinnovo di Xavi e di capitan Puyol, due ragazzi proveniente, tempo fa, dalla acantera e che praticamente chiuderanno la loro lunga carriera a Barcellona.

Nei prossimi giorni i giocatori firmeranno i loro nuovi contratti individualmente. Il contratto di Puyol, il primo a essere concluso, era in scadenza nel giugno 2013: sulla base del nuovo accordo il capitano avrà 38 anni quando finirà il suo legame con la squadra.

Il contratto di Xavi scadeva un anno dopo rispetto a quello di Puyol, nel mese di giugno 2014. Da parte sua il contratto di Messi sarebbe scaduto nel 2016 e doop il rinnovo l’argentino avrà 31 anni quando il nuovo accordo giungerà al termine.

Posted by elisa On dicembre - 19 - 2012

tennis: us openTennis – La USTA (la Federazione di tennis degli Stati Uniti) ha annunciato che gli US Open 2013 avranno una durata di 15 giorni, in modo che si concluderà ufficialmente il lunedi 9 settembre con la finale maschile.

Negli ultimi cinque anni, il quarto Slam della stagione si è concluso il lunedi a causa della pioggia che ha sempre impedito il normale svolgimento del torneo la domenica, e ora la USTA ha finalmente annunciato che il lunedì sarà il giorno ufficiale in cui disputare la finale maschile. La finale femminile si sposta alla domenica, portando i finalisti di entrambi sessi ad avere un giorno in più di riposo. Con questa decisione, gli US Open è diventato, insieme a Roland Garros, uno dei due tornei del Grande Slam che si giocano per 15 giorni.

Le semifinali femminili si giocheranno a Flushig Meadows venerdì 6 settembre e la finale domenica 8 alle 16:30 ora locale, ora in cui è stata programmata anche la finale maschile. La USTA ha anche annunciato che il premio sarà aumentato di quattro milioni di dollari per un totale di 29,5 milioni di euro, la cifra più alta nella storia del torneo.

Andy Murray, campione in carica, ha mostrato la sua approvazione per le nuove date: “Sono lieto che la USTA abbia cambiato il programma degli US Open per includere un giorno di riposo tra le semifinali e la finale”, ha detto il tennista scozzese. “Insieme con l’aumento del premio in denaro, hanno preso in considerazione le preoccupazioni dei giocatori”, ha aggiunto Murray, le cui dichiarazioni sono sulla stessa linea di quelle della campionessa in carica, l’americana Serena Williams. “Le due cose, l’aumento dei premi e il giorno di riposo sono due cose positive per tutti noi”.

Posted by elisa On dicembre - 18 - 2012

liga ai piedi di messiLiga – Leo Messi non poteva non passare inosservato un una partita.La partita con l’Atletico è stata la resa dei conti più attesa da tutti i catalani in questa fine dell’anno e l’argentino di solito non lasciare il paese per le vacanze senza lasciare il suo biglietto da visita preferito, in particolare contro l’Atletico Madrid.

Messi domenica ha messo a segno la terza e la quarta rete del Barcellona in 56 ‘e 87′, arrivando così a quota 24 gol in campionato e 89 in tutto il 2012.

L’Atletico in campionato è la vittima preferita della Pulce argentina, la squadra a cui ha segnato più gol. E non era facile ieri: nella prima parte dell’incontro, i ragazzi di Simeone si sono difesi molto bene e gli unici tiri in porta di Messi sono arrivati su calcio di punizione. Uno si è schiantato contro la barriera e l’altro è andato alto. Nella seconda frazione, con il vantaggio blaugrana dopo i gol di Adriano e di Busquets, il Barça è sceso in campo più convinto e Messi ha approfittato delle occasioni che gli sono capitate.

“Siamo abituati a controllare in ogni partita. Quando non va così soffriamo”, ha detto Andoni Zubizarreta dopo la conclusione della gara.

Leo Messi è pronto a battere molti record e con la doppietta di ieri ha messo a segno un bel colpo: l’argentino raggiunge i 193 gol, più dei 192 siglati da Cesar, diventando così il miglio realizzatore nella Liga con la maglia del Barcellona.

Posted by elisa On dicembre - 17 - 2012

vettel schumi: dominio nei motoriMotori – Sebastian Vettel e Michael Schumacher hanno portato a casa la vittoria per la Germania nella venticinquesima edizione della Coppa delle Nazioni tenutasi a Bagkok (Thailandia). Con questa, sono ben sei le vittorie di fila dei piloti tedeschi per il proprio paese. Non ci sono rivali per loro nella gara alla quale partecipano guidando vetture come la Audi R8 LMS, la Volkswagen Scirocco, la Lamborghini Gallardo Super Trofeo e la Toyota GT86.

Il francese Romain Grosjean, pilota Lotus Renault nel Campionato del Mondo di Formula 1, e Sebastien Ogier, pilota del mondiale di Rally, Oggi, hanno cercato di prendere d’assalto il trono Teutonico nel circuito Rajamangala, ma i loro attacchi non hanno avuto un buon esito.

Nel frattempo Schumi, che ha guidato per l’ultima volta (ufficialmente) una Formula 1 nel Gran Premio del Brasile, è contento: “Oggi è una giornata storica. Già vincere questa gara per cinque anni di fila è una cosa davvero speciale, ma questo nuovo record di sei vittorie consecutive è davvero grandioso. Ci sono ottimi piloti, la concorrenza era tanta e dura e la concorrenza è dura, temefamo molto il team francese”.

Jorge Lorenzo, campione della MotoGP e unico rappresentante spagnolo in gara, ha partecipato alla All-Star team insieme al danese Tom Kristensen ed è stato eliminato in semifinale dalla coppia francese.

Posted by elisa On dicembre - 16 - 2012

Leo Messi è stato votato “Best Player of the Year” dalla rivista “World Soccer”, rimanendo davanti a Cristiano Ronaldo e Andres Iniesta, con i quali si scontrerà anche per l’assegnazione del Pallone d’Oro 2012. Tra i migliori 10 per la rivista ci sono anche Neymar, sesto, e Xavi, ottavo. Inoltre, Radamel Falcao e Iker Casillas èsono, rispettivamente quinto e settimo.

Come spiegato dalla prestigiosa rivista sul suo sito ufficiale, questa volta il sistema di voto è cambiato radicalmente: si è proceduto per la prima volta in 30 anni al voto popolare per decidere il vincitore finale. I voti dei tifosi rappresentano il 50% del punteggio finale e il voto della giuria di esperti assegna il restante 50% del totale.

Una volta che sono stati conteggiati tutti i voti pervenuti, Leo Messi è stato il chiaro vincitore con il 47,33% dei voti totali in suo favore, più del doppio di quelli ricevuti da Cristiano Ronaldo (19,01%). L’altro blaugrana, Andres Iniesta, si è fermato al 9,77%.
Pirlo, Drogba e il blues Hazard sono gli altri tre giocatori che sono entrati nella ‘top 10′.

Grande successo per la Spagna se si considera cheVicente del Bosque è stato proclamato ‘Best Coach of the Year’ e che la nazionale spagnola, le Furie Rosse, è stata proclamata  ‘Team of the Year’.

Posted by elisa On dicembre - 15 - 2012

Il Tour de France 2014 poteva partire da Firenze, c’era un progetto per portare la corsa a tappe più famosa del mondo nel Bel Paese. L’iniziativa era stata proposta per celebrare il centenario della nascita di Gino Bartali, vincitore del Tour nel 1938, bissando poi nel ’48.

Il problema dei costi ha creato parecchi e insormontabili problemi: un contributo di cinque milioni di euro, le spese organizzative e l’ospitalità per i 2mila partecipanti tra corridori, staff tecnici e organizzativi necessari alla manifestazione. Non finisce qui. Un’ulteriore garanzia sarebbe dovuta essere per la stampa in quanto sono attesi circa 500 tra giornalisti, operatori e fotografi.

Con quest’operazione si voleva rendere onore al grande Bartali, ma anche inserirla “in un più ampio progetto di promozione della cultura della bicicletta legato alle politiche ambientali, alle nuove misure di pedonalizzazione e al lancio del bike-sharing”. Il Tour de France, si aggiunge dal Comune, “sarebbe stato anche uno straordinario volano di attrazione turistica internazionale e avrebbe rappresentato un’accoppiata vincente con i già programmati mondiali di ciclismo del 2013″ per cui quotidianamente sono previste circa 600mila persone.

Invece, Il Tour de France 2014 partirà da Leeds e sarà la seconda volta che la gara prenderà il via dall’Inghilterra (la prima volta nel 2007) paese natale del campione Bradley Wiggins.

Posted by elisa On dicembre - 14 - 2012

Calciomercato – La prima immagine di Xavi nei campi di allenamento del Barcellona si riferisce al 1991, quando aveva solo 11 anni. Era felice, un sogno che si avvera, ma chiese ai suoi amici e alla sua famiglia di non dire a nessuno la notizia, soprattutto a scuola. “Io non voglio che mi trattino in modo diverso”, ha ricordato prima di partire per il Campionato Europeo in Polonia e Ucraina, lo scorso maggio. Ieri, non ha esitato ad annunciare che il club sta preparando un nuovo contratto dopo la chiusura di un accordo per modificare quello attuale. Con il nuovo accordo, Xavi resterà a Barcellona fino al 30 giugno 2016.

Xavi, il quale riconosce di essere un “privilegiato”, ammette che l’accordo con il club è arrivato in un attimo. Il regista catalano ha debuttato con il Barcellona nella stagione 1998-1999 nella partita contro il Maiorca che ha deciso la Supercoppa di Spagna. Da allora ha disputato, comprese le 25 giocate quest’anno, 651 partite con la maglia del Barcellona, numeri che lo rendeno il giocatore con più presenze nella storia del club catalano. Difficilmente un giocatore potrà rappresentare meglio di Xavi quello che è stato definito lo stile Barça.

Xavi ha elogiato il gioco dell’Atletico, prossimo avversario del Barcellona domenica al Camp Nou in un match tra la prima e la seconda in  classifica.

Posted by elisa On dicembre - 13 - 2012

Leo Messi ha trovato un altro ostacolo tra sé ed il record di gol segnati in un anno. Pochi giorni fa sono venuti fuori i 107 gol di Chitalu, ora il Flamengo afferma di aver documentato 89 gol di Zico nel 1979. La squadra carioca è così sicura di questa sua affermazione che la prossima settimana andrà alla FIFA per riconoscere il record.

Il direttore sportivo del Flamengo, Bruno Lucena, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Nel 1979 Zico ha realizzato ben 89 gol quindi vi state sbagliando tutti se credete che quello di Messi sia il nuovo record. Messi non è il calciatore che ha segnato più gol in una stagione, almeno non ancora. La settimana prossima andremo alla FIFA, lotteremo per far riconoscere questo titolo”.

Sarà una dura lotta quella tra il club di Rio de Janeiro e la FIFA considerando che tra i dati forniti dal club per convalidare i gol di Zico ci sono partite amichevoli. La questione è la seguente: le partite amichevoli sono state riconosciute a livello internazionale ed ufficiale per convalidare il record di imbattibilità della squadra brasiliana quindi, secondo i vertici della squadra, le stesse amichevoli devono valere anche per i gol del loro campione.

Nei conti di Lucena e nell’emeroteca del club appaiono 81 gol con il Flamengo, sette con il Brasile e un altro in una partita amichevole.

 

schoeneman.rgl@mailxu.com

Utilizzando il sito, accetti raccolta ed uso dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi