Betbets

Betbets! Betbets è news sulle scommesse, a portata di click

Category ‘Bets news’

Posted by elisa On gennaio - 14 - 2013

guardiola in premier leaguePremier League – Quando sembrava che l’avventura dello spagnolo Rafa Benitez sulla panchina del Chelsea fosse sulla strada giusta, tanto che si era anche parlato della possibilità di continuare per la prossima stagione, due sconfitte in tre partite potrebbero cambiare drasticamente il destino del madrileno rispetto ai Blues.

Roman Abramovich, il patron russo della squadra londinese, avrebbe già deciso di rinunciare a Benitez, in linea di principio, alla fine della stagione, e in tal modo rientra in scena Pep Guardiola, secondo il ‘Daily Express’. L’ex coach del Barcellona, secondo quanto pubblicato dalla stampa britannica nel mese di dicembre, è stato travolto dal magnate russo, deciso a chiudere l’accordo il più presto possibile per non farsi soffiare l’affare dalla lunga lista di squadre interessate all’allenatore.

Ebbene, secondo le informazioni rilasciate dal ‘Daily Express’, Abramovich ha cambiato la sua strategia: ma non darà più tempo a Guardiola per prendere una decisione, si spingerà oltre. Secondo il quotidiano britannico, infatti, presenterà un’offerta di circa 21.900.000 euro (18 milioni di sterline) a stagione. Sì, Guardiola deve decidere se accettare l’offerta o altrimenti dovrà chiudere definitivamente la porta al Chelsea.

Posted by elisa On gennaio - 5 - 2013

sport 2013Sport – Oltre alle partite ad eliminazione diretta della Champions che porteranno a conoscere il nuovo club campione d’Europa, oltre alle sempre spettacolari Finali di NBA, oltre al Tour de France e a molti altri eventi che segnano il calendario sportivo di ogni anno, questo 2013 ospiterà diversi tornei e competizioni per la felicità di ogni appassionato.
A partire dal mondiale di pallamano, che prenderà il via tra soli dieci giorni in Spagna, a seguire con la Confederations Cup che partirà in previsione della Coppa del Mondo in Brasile o la possibile ‘vendetta’  sportiva di Usain Bolt ai Mondiali in cui il giamaicano cercherà di concquistare l’oro che nel 2011 gli è sfuggito a causa di una falsa partenza.

11-27 gennaio 2013: Mondiali di pallamano (Spagna)

19-30 gennaio 2013: Coppa d’Africa (Sudafrica)

01-03 marzo 2013: Campionati Europei Indoor di atletica leggera (Goteborg, Svezia)

5 – 18 giugno 2013: Campionati Europei UEFA Under 21 Calcio (Israele)

13-27 giugno 2013: FIFA Confederations Cup (Brasile)

21 Giugno – 13 luglio 2013: U-20 World Cup (Turchia)

19 Luglio – 4 Agosto 2013: Mondiali di nuoto (Barcellona)

10-18 Agosto 2013: Campionati del Mondo di Atletica (Mosca, Russia)

04-22 settembre 2013: Campionati Europei di basket (Slovenia)

06-14 Settembre 2013: Campionato Europeo Femminile Volley (Germania e Svizzera)

20-29 settembre 2013: Campionato Europeo pallavolo maschile (Danimarca e Polonia)

17 ottobre-8 novembre 2013: U-17 World Cup (UAE).

Posted by elisa On gennaio - 1 - 2013

liga stadio realLiga – Il Real Madrid non farà un passo falso quando si costruirà il nuovo Santiago Bernabeu. Tanto che Florentino Perez, che ha ritardato la data della presentazione delle proposte, ha chiesto a tutti i candidati di ripresentare il nuovo progetto entro il 30 aprile.

I nuovi requisiti del nuovo impianto che dovranno soddisfare la dirigenza saranno tre.

La prima è la capacità. La nuova arena dovrà aumentare la sua capienza di 5.000 – 10.000 spettatori.

Il secondo è il famoso tetto retrattile. Il tetto, a differenza di altri progetti,  può essere aperto chiuso in soli 20 minuti.

Saranno, poi, eliminati gli schermi esistenti e ne sarà installato uno solo che riesca ad essere visibile a 360 gradi da tutti gli spettatori, e ci saranno novità anche per quanto riguarda la sistemazione dei cartelloni pubblicitari.

Non è chiara la strada attraverso la quale il club di Madrid deciderà di ammortizzare questi costi. Sicuramente sarà inserito all’interno un centro commerciale. Il costo dello stadio sarà compreso in un range tra i 200 e i 250 milioni di euro, ma l’idea è quella di ammortizzare in cinque anni grazie allo sfruttamento commerciale di nuovi spazi e alla futura area VIP, molto più lussuosa ed esclusiva rispetto ad oggi.

Posted by elisa On dicembre - 21 - 2012

Basket: Gasol guaritoBasket – Il fastidio alle ginocchia ha costretto Pau Gasol a fermarsi. Il campione dei Lakers potrebbe tornare a giocare domani contro Golden State Warriors. Dopo qualche giorno anche Nash tornerà in campo.

Senza Pau i Lakers non sono andati meglio di quando lo spagnolo era in campo: lo score di due vittorie e cinque sconfitte è uno dei grandi argomenti per pensare che Gasol non fosse il colpevole della crisi del gioco dei Lakers.

Il Los Angeles Times suggerisce che Pau giocherà il prossimo 22 dicembre contro Golden State Warriors: “Mi sento meglio, ma non vogliamo affrettare i tempi,ma spero comunque di tornare presto. Andiamo avanti passo dopo passo e non vogliamo pregiudicare il recupero completo anche se non voglio essere fuori causa più a lungo di quanto realmente ci sia bisogno”, ha spiegato.

Anche l’infortunio di Nash sembra essere stato superato e il playmaker dovrebbe poter tornare a calcare il campo da gioco pochi giorni dopo Gasol, probabilmente nel giorno di Natale.

Se il ritorno della coppia non risolverà la situazione, potrebbero continuare a circolare con insistenza nuove voci circa il futuro di Pau.

Ci vorrà del tempo per capire se il ritorno delle due stelle infortunate potrà davvero risolvere la situazione dei Lakers, cosa che ovviamente si augurano tutti i tifosi.

Posted by elisa On dicembre - 20 - 2012

liga: il barcellona rinnovaLiga – Il Barcellona ha finalmente chiuso tre dei rinnovi più attesi dai tifosi del Barca: la squadra catalana ha rinnovato i contratti di Lionel Messi, Xavi Hernandez e Carles Puyol. Come annunciato dal club, l’argentino firmerà un contratto che lo terrà legato al club fino al 2018, mentre Xavi e Puyol hanno prolungato il proprio contratto fino al 2016.

Il Barcellona ha decisamente accelerato i negoziati e l’accordo con Messi è arrivato anche prima del previsto. Il club catalano aveva programmato di annunciare la novità dopo Natale, ma le trattative sono andate più velocemente di quanto si aspettassero in casa blaugrana.

Come già riportato negli ultimi mesi, il Barça ha dovuto lavorare un bel po’ per chiudere le trattative per il rinnovo di Xavi e di capitan Puyol, due ragazzi proveniente, tempo fa, dalla acantera e che praticamente chiuderanno la loro lunga carriera a Barcellona.

Nei prossimi giorni i giocatori firmeranno i loro nuovi contratti individualmente. Il contratto di Puyol, il primo a essere concluso, era in scadenza nel giugno 2013: sulla base del nuovo accordo il capitano avrà 38 anni quando finirà il suo legame con la squadra.

Il contratto di Xavi scadeva un anno dopo rispetto a quello di Puyol, nel mese di giugno 2014. Da parte sua il contratto di Messi sarebbe scaduto nel 2016 e doop il rinnovo l’argentino avrà 31 anni quando il nuovo accordo giungerà al termine.

Posted by elisa On dicembre - 18 - 2012

liga ai piedi di messiLiga – Leo Messi non poteva non passare inosservato un una partita.La partita con l’Atletico è stata la resa dei conti più attesa da tutti i catalani in questa fine dell’anno e l’argentino di solito non lasciare il paese per le vacanze senza lasciare il suo biglietto da visita preferito, in particolare contro l’Atletico Madrid.

Messi domenica ha messo a segno la terza e la quarta rete del Barcellona in 56 ‘e 87′, arrivando così a quota 24 gol in campionato e 89 in tutto il 2012.

L’Atletico in campionato è la vittima preferita della Pulce argentina, la squadra a cui ha segnato più gol. E non era facile ieri: nella prima parte dell’incontro, i ragazzi di Simeone si sono difesi molto bene e gli unici tiri in porta di Messi sono arrivati su calcio di punizione. Uno si è schiantato contro la barriera e l’altro è andato alto. Nella seconda frazione, con il vantaggio blaugrana dopo i gol di Adriano e di Busquets, il Barça è sceso in campo più convinto e Messi ha approfittato delle occasioni che gli sono capitate.

“Siamo abituati a controllare in ogni partita. Quando non va così soffriamo”, ha detto Andoni Zubizarreta dopo la conclusione della gara.

Leo Messi è pronto a battere molti record e con la doppietta di ieri ha messo a segno un bel colpo: l’argentino raggiunge i 193 gol, più dei 192 siglati da Cesar, diventando così il miglio realizzatore nella Liga con la maglia del Barcellona.

Posted by elisa On dicembre - 10 - 2012

Messi (85 gol) ha finalmente superato il record di “Torpedo” Müller. Nessuno è riuscito a segnare più gol di lui in un anno solare. E Messi ha ancora tempo e partite per aggiungere gol al suo record, il 2012 della Pulce è senza paragoni.

L’argentino è stato capocannoniere nel campionato spagnolo (2011-2012) con 50 gol, superando il precedente record di Cristiano Ronaldo. In questa stagione ha giocato 36 partite del campionato in casa e ha siglato addirittura 55 gol.

In Champions League con 14 gol ha eguagliato il record di più gol segnati ed è superiore a qualunque altro giocatore in lizza.

Messi è una leggenda vivente del Barcellona, all’altezza dei numeri del leggendario César. E sta anche iniziando a saldare il debito perpetuo che aveva con la sua nazionale; l’Argentina riconosce già nelle sue azioni l’essenza del campione. In nove apparizioni con l’Albiceleste ha messo a segno una decina di gol.

La questione è ora di sapere la Pulga dove vuole arrivare. Già mel mese di gennaio potrebbe ottenereun altro risultato straordinario: diventare Pallone d’Oro del calcio mondiale per la quarta volta consecutiva.

Così sono stati i 85 gol di Messi
– LIGA: 55 in 36 partite
– Champions: 13 in 12 partite
– Coppa del Re: 3 in 7 partite
– Supercoppa di Spagna: 2 in 2 partite
– Argentina: 12 in 9 partite

– Con il sinistro: 76
– Con il destro: 5
– Con la testa: 4

– Su azione: 64
– Su punizione: 8
– Su rigore: 13

Posted by elisa On dicembre - 7 - 2012

Il Comitato Esecutivo della UEFA, riunitosi ieri a Losanna, ha annunciato che L’Europeo del 2020 sarà suddiviso tra diverse città del continente europeo e non si terrà in un singolo paese o in due peasi che lavoreranno insieme. L’idea, lanciata dal presidente Michel Platini nel giugno scorso, sta prendendo forma e ha avuto il voto contrario dalla sola Turchia.

A Marzo 2013 inizierà il processo di selezione dei luoghi adatti e la decisione finale sarà presa nella primavera del 2014. Il segretario generale Gianni Infantino ha dichiarato che ancora non ci sono idee precise su quali saranno le location designate. Inoltre, la Football Association ha già proposto che la finale venga giocata nello stadio londinese di Wembley.

L’iniziativa sarà un avvenimento eccezionale per celebrare il 60 ° anniversario dell’Europeo. Lo scopo è quello di organizzare una grande manifestazione per dare la possibilità a più città europee di vivere da vicino una grande festa.

Un altro obiettivo di Platini è una Champions League con 64 squadre anche se ieri nonsi è discusso di tale allargamento. n ogni caso, l’idea del massimo dirigente UEFA è quella di aumentare i partecipanti della Champions League: passare dalle 32 squadre attuali al doppio, 64. Sarebbe un passo da mettere a punto nel 2014 e verrebbe lanciato un anno dopo, nel 2015. Questa iniziativa, se davvero verrà portata a termine, cambiarà completamente la Champions League e potrebbe causare la scomparsa dell’Europa League.

Posted by elisa On dicembre - 6 - 2012

Kobe Bryant, stella dei Los Angeles Lakers, ha stabilito un nuovo record nella sua carriera diventando il più giovane giocatore della NBA a raggiungere il traguardo dei 30.000 punti segnati.

Lo scenario è stata la New Orleans Arena, dove i Lakers hanno giocato contro gli Hornets padroni di casa. Lo storico canestro di  Bryant è arrivato con una penetrazione al centro dell’area e saltando con la sola mano destra ha messo a segno i due punti del record quando mancava poco più di un minuto alla fine del secondo quarto di gioco.

Kobe Bryant, che ha 34 anni e 104 giorni, ha superato il mitico Wilt Chamberlain, che ha battuto il record a 35 anni e 179 giorni, seguito da Karl Malone (36-189), Kareem Abdul-Jabbar (36-217) e Michael Jordan (38 -321).

Prima di battere il record, Kobe aveva già dichiarato che si trattava di un grande onore, di qualcosa di “molto speciale”, perché si trattava di un record che avevano raggiunto solo leggende del mondo del basket. Il commissario NBA David Stern, che era presente alla partita, ha dichiarato: “Io voglio stringergli la mano, penso che Kobe abbia un grande talento”.

Bryant è al quinto posto relativamente al numero di partite necessarie per superare questo traguardo (1.179); a Chambelain, che è stato il più veloce, ne bastarono 941, seguito da Jordan (960), Abdul-Jabbar (1.101) e Malone (1152).

Il campione dei Lakers era stato anche il giocatore più giovane ad aver raggiunto i 20.000 punti.

 

Posted by elisa On dicembre - 5 - 2012

Ultimo turno di Champions League e ultima occasione per alcuni club europei di aggiudicarsi la qualificazione alla fase successiva; andiamo a scoprire le quote e la situazione negli ultimi 4 gironi di Champions League, quelli che non hanno giocato ieri ma scenderanno in campo questa sera per la sesta e ultima giornata

Nel gruppo E sfida al vertice tra lo Shakthar di Lucescu e la Juventus: con un pareggio (dato come risultato più probabile a 1.85) sarebbero qualificate entrambe. Al Chelsea di Rafa Benitez serve una vittoria interna (oltre alla sconfitta della Juve) per passare il turno, i bookmakers danno l’1 a 1.10, l’x a 8.50 e la vittoria del Nordsjaelland a 20.

Nel gruppo F Bayern Monaco e Valencia sono già qualificate. I bavaresi ospitano il Bate Borisov e sono favoriti per la vittoria (data a 1.10); gli spagnoli, anche loro favoriti con una quota di 2.20 sono attesi dalla trasferta francese di Lille.

Situazioni più complesse nei restanti due gruppi, il gruppo G e il gruppo H. Partiamo dal primo in cui il Barcellona è già sicuro di qualificazione e primo posto, ma i blaugrana avranno come avversario un Benfica in cerca di punti qualificazione: la vittoria dei lusitani, a sette punti come il Celtic, paga 5.75 volte la posta giocata). La squadra di Glasgow, nel testa a testa con il Benfica, dovrà affrontare la gara casalinga con uno Spartak Mosca già fuori dall’Europa: una vittoria scozzese, molto probabile, è quotata 1.55. Nell’ultimo gruppo troviamo il Manchester United qualificato agli ottavi di finale come prima squadra che affronterà, in casa, il Cluj (1 a 1.60, x a 3.85 e 2 a 5). Impegno esterno per il Galatasaray che con una vittoria sul Braga accederebbe agli ottavi.

 

Posted by Luigi On dicembre - 4 - 2012

Unibet scommesse: Non accade spesso che un calciatore decida di affrontare la sua intera carriera in Serie A con un’unica maglia, ma le eccezioni non mancano di certo. Alcuni di questi “fedelissimi” sono dei veri e propri habitué del gol. Andiamo a scoprire chi sono i più prolifici di loro.

Al primo posto troviamo il capitano della Roma Francesco Totti con ben 219 reti, un bottino che può essere ancora incrementato dato che il giallorosso è ancora attivo in Serie A e difficilmente vestirà una maglia che non sia quella della Roma. La seconda piazza è occupata dal Alessandro Del Piero, che con la maglia della Juventus ha messo a segno 188 reti. Sul terzo gradino del podio c’è un altro bianconero: si tratta di Gianpiero Boniperti, che ha fatto esultare i tifosi della Juventus 178 volte.

Al quarto posto troviamo Luigi Riva, autentica bandiera del Cagliari. Con la maglia rossoblu Riva ha messo a segno la bellezza di 156 reti. Segue un altro rossoblu, ma questa volta parliamo di Bologna e di Ezio Pascutti, che a cavallo tra 1955 e 1969 è stato in grado di andare a segno 130 volte. Al sesto posto torna di scena la Juventus grazie a Roberto Bettega, capace di gonfiare la rete in maglia bianconera in 129 occasioni. Settimo è il primo straniero di questa speciale graduatoria: si tratta dell’ucraino Andriy Shevchenko, che nelle sue due esperienze al Milan è andato a segno 127 volte. Segue il francese David Trezeguet, che con la maglia delle Juventus ha messo a segno 123 reti. Al nono posto compare l’Inter grazie ad Alessandro Mazzola ed ai suoi 116 centri. L’ultimo posto della top ten è occupato da Aldo Boffi, a segno con la maglia del Milan in 109 occasioni.

Posted by elisa On dicembre - 4 - 2012

Gli arbitri italiani sono tra i migliori al mondo. Non solo rispetto agli altri campionati sbagliano meno, ma devono anche fare i conti con giocatori che protestano di più che altrove e con polemiche spesso più accese che nel resto d’Europa.

A parlare di questo inizio di campionato della classe arbitrale è stato ieri Stefano Braschi, ex arbitro e attuale designatore arbitrale del nostro campionato. Anche se il bilancio definitivo potrà essere tracciato soltanto a fine stagione, Braschi sostiene che questa annata, confrontata con le due precedenti nelle quali ha ricoperto la carica, sia la migliore perché quella in cui si stanno vedendo meno errori.

Analizzando la 15esima giornata, ad ogni modo, ci sono alcuni errori, ma anche molte decisioni giuste.

In Catania-Milan grave errore dell’assistente che non vede un netto fuorigioco del Faraone sul gol del pareggio, ma giuste le espulsioni di Barrientos e Boateng e al Milan manca un rigore. Buona direzione nel derby di Torino, sacrosanta l’espulsione di Glik. Giusto il rigore concesso al Napoli, ma anche il fallo di Cannavaro in area di rigore napoletana avrebbe meritato di essere sanzionato con un penalty. Buon lavoro di Giannoccaro in Bologna-Atalanta, di Tagliavento in un difficile match salvezza tra Genoa e Chievo, di Bergonzi in Inter-Palermo, di Tommasi in Udinese-Cagliari e di Valeri in Fiorentina-Sampdoria.

Gravi errori, invece, per Guida che ha commesso alcuni errori di valutazione in Lazio-Parma: Biava meritava il secondo giallo e il tocco di mano di Klose sembra da rigore.

Posted by elisa On dicembre - 3 - 2012

Il caso Sneijder tiene banco in casa Inter da alcune settimane a questa parte. Stamattina, intorno alle ore 11, è finalmente iniziato l’incontro fra l’Inter e il giocatore olandese. A discutere del futuro del trequartista, contratto in scadenza nel giugno 2015 ma con un ingaggio da rivedere, sono presenti Wesley Sneijder, l’amministratore delegato nerazzurro Rinaldo Ghelfi, il dirigente dell’Inter Marco Branca e, ovviamente, il procuratore di Sneijder, Soren Lerby. Sembra debba discutersi anche di un’ipotetica offerta proveniente da una squadra straniera.

Nei giorni scorsi si è addirittura parlato di mobbing ai danni del calciatore, accuse che l’Inter tutta ha rispedito al mittente e di cui mister Stramaccioni non vuole sentir parlare tanto che ha dichiarato che la scelta di non far giocare l’olandese è solo sua ed è una scelta tecnica. A sostenere, invece, Wesley c’è anche il presidente dell’Associazione calciatori, Damiano Tommasi secondo il quale è scorretto parlare, in questo caso specifico, di necessità dettate dal fair-play finanziario essendo quest’ultimo entrato in vigore prima che Sneijder sottoscrivesse (a fine 2010) il rinnovo contrattuale.

In ogni caso, secondo Tommasi, questo caso non può essere definito mobbing: per integrare la fattispecie è necessario che il calciatore venga escluso dalla vita di squadra mentre l’olandese si allena sempre con il gruppo (e non a parte) e ha un dialogo quotidiano con il suo allenatore.

Posted by elisa On dicembre - 1 - 2012

Proponiamo oggi le quote della Serie A che si appresta a vivere, tra stasera e domani, 9 sfide (il Milan è sceso in campo ieri sera) della quindicesima giornata del campionato; sembra ci siano molte combinazioni convenienti a guardare le quote di questo turno di Serie A.

La prima partita, in ordine cronologico, è il ritrovato derby della Mole: il Torino di Ventura va allo Juventus Stadium e cercherà di fermare l’avanzata della capolista. La quota per una vittoria granata è altissima, 8.50, ma un pareggio (quotato 4.75) sarebbe un ottimo investimento.

Per l’anticipo di domenica mattina, Napoli super favorito contro il Pescara tanto che la vittoria casalinga degli azzurri è quotata 1.20 (una vittoria della squadra di Bergodi pagherebbe ben 14 volte la posta).

Le quote per le partite delle 15 di questa giornata di serie A vedono un pronostico favorevole per le gare casalinghe di Inter (vittoria a 1.45 contro il Palermo) e Lazio (vittoria con il Parma a 1.75). Vita facile, almeno sulla carta, anche per la Fiorentina che domani sera al Franchi ospita la Sampdoria di Ciro Ferrara: il successo della squadra di Montella è ritenuto probabile e di conseguenza la posta scommessa verrebbe moltiplicata per 1.45.

Queste le altre quote:

BOLOGNA-ATALANTA (1=2,35) (X=3,20) (2=3,20)

GENOA-CHIEVO (1=2,23) (X=3,13) (2=3,54)

SIENA-ROMA (1=3,40) (X=3,60) (2=2,09)

UDINESE-CAGLIARI (1=2,00) (X=3,30) (2=4,04)

 

brightly@mailxu.com

Utilizzando il sito, accetti raccolta ed uso dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi