Betbets

Betbets! Betbets è news sulle scommesse, a portata di click
Posted by elisa On dicembre - 3 - 2012

Il caso Sneijder tiene banco in casa Inter da alcune settimane a questa parte. Stamattina, intorno alle ore 11, è finalmente iniziato l’incontro fra l’Inter e il giocatore olandese. A discutere del futuro del trequartista, contratto in scadenza nel giugno 2015 ma con un ingaggio da rivedere, sono presenti Wesley Sneijder, l’amministratore delegato nerazzurro Rinaldo Ghelfi, il dirigente dell’Inter Marco Branca e, ovviamente, il procuratore di Sneijder, Soren Lerby. Sembra debba discutersi anche di un’ipotetica offerta proveniente da una squadra straniera.

Nei giorni scorsi si è addirittura parlato di mobbing ai danni del calciatore, accuse che l’Inter tutta ha rispedito al mittente e di cui mister Stramaccioni non vuole sentir parlare tanto che ha dichiarato che la scelta di non far giocare l’olandese è solo sua ed è una scelta tecnica. A sostenere, invece, Wesley c’è anche il presidente dell’Associazione calciatori, Damiano Tommasi secondo il quale è scorretto parlare, in questo caso specifico, di necessità dettate dal fair-play finanziario essendo quest’ultimo entrato in vigore prima che Sneijder sottoscrivesse (a fine 2010) il rinnovo contrattuale.

In ogni caso, secondo Tommasi, questo caso non può essere definito mobbing: per integrare la fattispecie è necessario che il calciatore venga escluso dalla vita di squadra mentre l’olandese si allena sempre con il gruppo (e non a parte) e ha un dialogo quotidiano con il suo allenatore.

murriel_maddie@mailxu.com

Utilizzando il sito, accetti raccolta ed uso dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi