Betbets

Betbets! Betbets è news sulle scommesse, a portata di click
Posted by elisa On dicembre - 4 - 2012

Gli arbitri italiani sono tra i migliori al mondo. Non solo rispetto agli altri campionati sbagliano meno, ma devono anche fare i conti con giocatori che protestano di più che altrove e con polemiche spesso più accese che nel resto d’Europa.

A parlare di questo inizio di campionato della classe arbitrale è stato ieri Stefano Braschi, ex arbitro e attuale designatore arbitrale del nostro campionato. Anche se il bilancio definitivo potrà essere tracciato soltanto a fine stagione, Braschi sostiene che questa annata, confrontata con le due precedenti nelle quali ha ricoperto la carica, sia la migliore perché quella in cui si stanno vedendo meno errori.

Analizzando la 15esima giornata, ad ogni modo, ci sono alcuni errori, ma anche molte decisioni giuste.

In Catania-Milan grave errore dell’assistente che non vede un netto fuorigioco del Faraone sul gol del pareggio, ma giuste le espulsioni di Barrientos e Boateng e al Milan manca un rigore. Buona direzione nel derby di Torino, sacrosanta l’espulsione di Glik. Giusto il rigore concesso al Napoli, ma anche il fallo di Cannavaro in area di rigore napoletana avrebbe meritato di essere sanzionato con un penalty. Buon lavoro di Giannoccaro in Bologna-Atalanta, di Tagliavento in un difficile match salvezza tra Genoa e Chievo, di Bergonzi in Inter-Palermo, di Tommasi in Udinese-Cagliari e di Valeri in Fiorentina-Sampdoria.

Gravi errori, invece, per Guida che ha commesso alcuni errori di valutazione in Lazio-Parma: Biava meritava il secondo giallo e il tocco di mano di Klose sembra da rigore.

schweiker-82@mailxu.com

Utilizzando il sito, accetti raccolta ed uso dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi